Tumblelog by Soup.io
Newer posts are loading.
You are at the newest post.
Click here to check if anything new just came in.

March 24 2010

import
Aldo, ma non era tua l'idea di Clorofila? boh!

Per la societa italiana o guatemalteca, io ci capisco poco a sto punto.

Se noi abbiamo una richiesta di un intero container di legname ci conviene essere una societa guatemalteca, giusto?
Capisco la necessità di riempire un container intero, su questo ci avevo gia ragionato, ma se abbiamo una richiesta di un terzo di container di macadamia conviene la società italiana? Perchè? Forse perchè riempiamo il container con altri due terzi di caffè? ma se non abbiamo la richiesta per il caffè che facciamo lo stokiamo in magazzino in italia? Così ci esponiamo finanziariamente e avremo alti costi di gestione in Italia però!

Io credo che la nostra transazione ideale sia: lavoro indefesso di ricerca clienti in Italia, abbiamo la richiesta di un prodotto, lo compriamo ad un prezzo "buono",riempiamo un intero container, lo spediamo dal guatemala, il cliente lo riceve, è contento, ci paga, noi paghiamo il saldo al produttore guatemalteco. Rischi ridotti, tassazione e burocrazia in guatemala per la nostra società.

Però mi pare di comprendere che lo spedizioniere con cui ha parlato Tommi dica che non può funzionare (è impossibile spedire direttamente agli acquirenti, dice.). ma è impossibile anche nel caso gli spediamo un container intero? Direi di no...

niccolo
import
Concordo con Tommy, se io fossi un compratore in Italia non avrei dubbi: comprerei da una impresa italiana, in caso di problemi faccio causa a una impresa in Italia con la legislazione italiana, non mi imbarco in una causa internazionale! E se compro da una impresa guatemalteca, e compro tanto, vado in Guatemala a cercarla...

Rispetto al nome... il green mi piace. Greenexp? o ImpoGreen? Non so se sia necessario metterci l'exp o l'impo nel nome... NaturaVerde?

Clorofila mi sembra piu' adatta a una impresa produttrice di saponette amazzoniche (a tra l'altro ho contatti con una impresa che produce saponette, incenso e olii di essenze amazzoniche!!) che di un importadora... Potrebbe andare per la stevia, ma non per il legno.

Dopodichè, qui l'idea è che per ogni business si crea una impresa: una per il legno e una per la stevia, per esempio. 

Ma l'importatrice in Italia potrebbe essere sempre la stessa. La GreenForest!

Aldo
import
Ciao cari.
Allora. Secondo me, solo nel caso in cui si venda tutto il contenuto del container al cliente non serva la società in Italia.
Per il legno credo che occorra capire i quantitativi possibili e decidere di conseguenza: se sono compatibili con un container da 40 per 1 cliente, ok.
import
leggo il tuo report su tema "spedizione". mi sembra sia stata una chiaccherata interessante. ci sono alcuni punti che mi sono poco chiari. urge sbrogliare un po la matassa.
attendo feedback anche da Aldo.

niccolo
import
SPEDIZIONE 

Stamattina ho visto un import-manager presso un grosso spedizioniere che non lavora con il Guatemala ma il tipo (molto appassionato del suo lavoro e con 30 anni di esperienza)  Mi ha intrattenuto a lungo sulle tecniche di importazione. 
Ho fatto un interessante carico di informazioni che vi passo subito: 

1) Lui (disinteressato perchè non lavorano con il Guatemala) mi ha detto che se spedisci dal Guatamala tendenzialmente ti rivolgi ad uno spedizioniere del luogo. E dice che probabilmente risparmi anche. 

2) Esistono due tipi di spedizione: 

a) LCL - Loose Container Load - compri uno spazio sul container 
b) FCL - Full Container Load - compri il container tutto.

 I container sono di tre tipi 

a) 20 piedi - un cubo di 6 mt. per 2,40 larghi 2,34 
b) 40 piedi - un cubo di 12 mt. per 2,40 larghi 2,34
c) HC (High Cube) - sono alti 2,69 

Il tipo di 20 piedi è per le merci pesanti. Cioè quelle merci dove un volume piccolo pesa abbastanza per raggiungere il limite di portata di un camion.

Il tipo di 40 piedi è quello più profittevole. Mi diceva a titolo di esempio che per portare un container da 20 piedi o uno da 40 da Milano a Roma la differenze è di 20 - 30 euro. Ma ovviamente il carico è doppio. 

Lui sostiene che per tirarci dei margini l'unica possibilità e usare i 40 piedi a pieno carico (circostanza già sostenuta da Monica). 

Le ragioni sono le seguenti:

Il FCL (container intero)  è enormemente più conveniente in quanto a: 

1) Prezzo 

2) Tempistica

3) Sicurezza 

Infatti il questo caso il carico viene effettuato direttamente sul luogo di produzione a sigillato fino al suo arrivo a destinazione. 

Se il carico deve essere messo su un camion, portato al punto di carico in Guatemala. Scaricato e ricaricato su un container... spedito .... e arrivare ad un terminal (che non scegli tu - esempio Milano) scaricato, stoccato e poi ricaricato su un camion per arrivare a destinazione ... 

In tutti questi passaggi ci sono adempimenti burocratici, costi di manodo d'opera e di noleggio e rischi di danneggiamento e smarrimenti o altri contrattempi. 
Lui sostiene che tutta questa operazione non ha alcuna possibilità di essere profittevole se non in casi rarissimi di merci ad alto valore aggiunto. 

Mi ha chiesto dove dobbiamo consegnare. Gli ho detto che spediamo direttamente agli acquirenti...
Ha definito questa ipotesi: "impossibile" 

Ammesso che tu abbia riempito il container dovresti fare un numero di sdoganamenti pari al numer odi acquirenti. 

Per inciso anche il tipo della guardia forestale con cui avevo parlato a proposito dei documenti necessari allo sdoganamento aveva definito questa ipotesi inverosimile.

Inoltre dovresti trovare un punto dove i carichi si dividono e vanno in posti diversi nello stesso identico momento. 

Non puoi certo fermare il container in una piazzola del porto e mettere una persona a suddividere il carico su altri tre camion in attesa sulla stessa piazzola. Il tutto espletando sul momento gli adempimenti burocratici del caso. 

Inoltre se prendi un "pezzo" di container, questo non parte finquando qualcuno non ne acquista un altro pezzo per chiuderlo e spedirlo. 
I tempi diventerebbero troppo lunghi e incerti tra la vendita della merce a la sua consegna.

Lui mi ha detto che senza una società in Italia andiamo poco lontano. 

Mi ha anche detto che lui non è sperto di legno e tanto meno di generi alimentari. 


I SERVIZI DI LOGISTICA 

Esistono società che fanno logistica. 
Cosa significa? 
Tu spedisci a loro che stoccano in un loro terminal. Quando hai un cliente tu li chiami e gli dici: 

Spedite 20 kg di legno al mio cliente a Olso, grazie!

Lui dice che però questo è troppo caro da fare per le materie prime tipo il legno. 

CONCLUSIONE 

Sarà plausibile l'idea di operare senza una società in Italia? 
Tutti quelli con cui ho parlato fino ad adesso esperimono un parere che va dal molto difficile all' impossibile. 

E' assolutamente necessario acquisire altre informazioni per confermare o confutare questa circostanza. 

Tommy 
import
RIFLESSIONE
E' vero che comprando e spedendo dal guatemala, il grosso del lavoro si fa laggiu...In Italia solo un fine lavoro di contatti, clienti potenziali e ricezione campioni...Forse siamo un po "sbilanciati": domani karla si occupa di guatemala e Io e Tommi di Italia....?

niccolo
import
Chiamare la società Import non è solo una faccenda di creare fiducia nel compratore ma gia dal nome stiamo passando l'informazione che lui che  compra acquista un prodotto guatemalteco che è gia sul territorio italiano (perchè dell'import, dazi, burocrazie e varie, gia si è occupata clorofilaimport). Sono dell'avviso che sia un messaggio erroneo che stiamo passando.
Quale è la vostra opinione?

Niccolo

import
Per la società Guatemalteca 

1) Sarebbe importante capire se la licenza per esportare per la società guatemalteca è limitata ad alcuni paesi o è generale. 
Tommy
import

Molto interessante questo sito che hai trovato.
Hai visto la pagina degli eventi promozionali (le fiere). 
Io credo che le fiere siano momenti importamnti per la vendita dei prodotti. Appena abbiamo il sito dobbiamo andarci. 
Decidiamo subito a quale andiamo!


PS. Nicco, cerchiamo di usare la descrizione dei link quando li postiamo altrimenti non li ritroviamo 
import
Io sono per mettercelo un tocco di commerciale. Dobbiamo far capire che vendiamo e non siamo un'associazione o una organizzazione benefica. 

Inoltre se qualcuno cerca export o import meglio che lo trovi nel titolo. chiari da subito.
Tommy 

Io preferirei IMPORT anche se tecnicamente (concordo con Nicco) siamo esportatori guatemaltechi più che importatori italiani. 

Anche se la società è in Guatemala ma essendo noi italiani e in Italia  possiamo forse sottolineare la nostra "vocazione" all'import. 

Mi sembra più rassicurante per i nostri futuri partner commerciali.
Li fa sentire più vicini a noi e quindi più controllabili. 
Se devi fare un business ti fideresti più di un guatemalteco che si trova in guatemala  o di una società italiana che si trova in Italia? 

Credo che la fiducia del compratore sia determinante per poter vendere e quindi ce la dobbiamo cullare. 
Tommy 


import
Usiamo un nome in inglese o spagnolo - inglese 
Se ci estendiamo all'Europa mi sembra meglio. 
Tommy

March 23 2010

import
import
Aldo, Tommi!
i vari clorofila.tutto sono ovviamente occupati ma
www.clorofilaexport.com e www.clorofilatrading.com sono entrambi disponibili...forse hanno un taglio troppo commerciale e poco economia verde? Che ne pensate?
Il logo di Ele per me è fighissimo...dopo ve lo mando magari...
import
http://www.justby.co.uk

il legno si compera a metro cubo. Il rovere va sui 1200 euro al metro cubo.
import
8962 dbff 500
import
import
import
Aldo mi ha gia mandato qualche notizia sul legno; stasera lavorerà sulla lista selezionando i prodotti, Eleonora sta lavorando su un logo legato alla parola "clorofilla". Sentirò Aldo per definire i tempi per la crezione della società e sopratutto confermare che prendere la patente import/export sia rapido e indolore. Io, sulla selezione dei prodotti che sto facendo, inizio a scrivere un profilo per ognuno (iniziando da caffè, cacao,...che abbiamo detto sono irrinunciabili vendendo prodotti del Guatemala)
import
Sulle tue domanda agli spedizionieri:

In generale, se passa la versione di cui parlavamo ieri sera, non stiamo importando legname in Italia ma esportandolo dal Guatemala, e secondo me c'è una sostanziale differenza...ma questo forse è un punto che va chiarito.

1. Da quello che so gli spedizionieri internazionali sono grandi imprese trans/multi nazionali. Se ti rivolgi a Panalpina, ad esempio, lui parla con l'ufficio in Guatemala.

2. Giusta domanda, ma la rovescerei: quale documentazione è necessaria per esportare dal Guatemala

3. Questo è importantissimoproprio per capire dove termina il nostro lavoro e la nostra responsabilità. Se poi, come abbiamo detto ieri per telefono, un cliente ci chiede di seguire la spedizione e la burocrazia della merce che è arrivata in Italia fino alla sua ditta, potremmo pensare di offrirgli questo servizio (che è un po quello che fanno i CAD...)

4. Stesso nodo: siamo export siamo import....

5. Immagino proprio container

6. Importantissimo. magari scopriamo che meno di un'unita (1 container?) non conviene vendere....

7. legata a quella sopra. Se fosse possibile unire piccole quantita per clienti diversi in un unico container si risolverebbe il problema possibile del punto 6.

8. possibile riempire container tuttifrutti 

import

Domande per gli spedizionieri

 

1) Dovendo importare dal Guatemala è preferibile rivolgersi ad uno spedizioniere locale o Europeo

 

2) Quali docementazione è necessaria per importare legname

 

3) Chi si occupa della documentazione

 

4) Se ve ne occupate voi, che costi ha l’espletemento burocratico delle pratiche doganali

 

5) I legnami vengono spediti in container (dipende dai legnami immagino)

 

6) Qual’è la differenza di costo in base alle quantità.

 

7) Se devo spedire a società differenti in Italia sono necessarie documentazioni separate; in questo caso posso fare un carico unico?

Qual’è l’aggravio dei costi doganali per l’invio a società differenti ?

 

 

Older posts are this way If this message doesn't go away, click anywhere on the page to continue loading posts.
Could not load more posts
Maybe Soup is currently being updated? I'll try again automatically in a few seconds...
Just a second, loading more posts...
You've reached the end.

Don't be the product, buy the product!

Schweinderl